Il Brigadeiro: un piccolo concentrato di felicità

Non ho mai parlato su questo blog di cucina e ricette brasiliane perchè sinceramente non mi interesso molto di queste cose. Poi generalmente io mi colloco sempre dall’altra parte a “degustare” (eufemisticamente parlando) il risultato finale. Ma credo che una eccezione sia necessaria per un dolcetto molto diffuso in Brasile che ho mangiato ieri, fatto qui  in Italia ma con molta attenzione alla ricetta tradizionale brasiliana, compreso la scelta degli ingredienti originali tra cui il latte condensato che non è molto facile reperire nei nostri supermercati. Si tratta come avrete capito dai leggeri indizi che ho disseminato fino a qua del Brigadeiro, una pralina di cioccolato cremoso, ipercalorica e super gostosa che in Brasile è una vera istituzione, al punto che anche una stazione della metropolitana di São Paulo è stata chiamata così 🙂 .

Alla nascita di questa delizia c’è un fatto storico legato al Brigadiere Eduardo Gomes che si candidò alle elezioni presidenziali negli anni ’50 e che venne sostenuto da un gruppo di persone che pensò di fare per lui dei dolcetti da distribuire in occasione dei comizi. Da qui il nome Brigadeiro anche se in alcune zone viene chiamato anche Negrinho per via chiaramente dell’aspetto. Per la cronaca il candidato Gomes perse le elezioni, ma il Brasile guadagnò un dolce veramente squisito, che ora non manca mai sulle tavole delle feste, (soprattutto quelle dei bambini), sotto forma di tradizionale cioccolatino o anche servito in bicchierini.

Il problema del Brigadeiro però è il fatto che oltre ad essere buonissimo (in Brasile esistono innumerevoli varianti soprattutto nel tipo di copertura) è   purtroppo anche un vero attentato alla linea. Ho letto da qualche parte che ogni brigadeiro ha circa 150 kilocalorie .. quindi mangiando una decina di essi (cosa esagerata ma non difficile viste le dimensioni)  si raggiunge quasi il fabbisogno quotidiano di “energia” di una persona che fa una vita normale. Niente male..  anche se è  quello che si dice ingrassare per un buon motivo. Una mia amica brasiliana  a proposito di questo argomento mi ha scritto la sua personale teoria: “Se você teve um dia ruim, ou as coisas não estão dando certo, brigadeiro sempre resolve!” (Se hai un giorno disastroso, o le cose non stanno procedendo nella maniera giusta un brigadeiro risolve tutto!). Eu concordo plenamente com você Van, la vita va vissuta pure in queste piccole cose… 😀

A questo punto, per un fatto di completezza sarebbe bello spiegare come preparare un tipico brigadeiro brasiliano, ma per non fare danni lascio la parola ai tantissimi blogs di ricette (più o meno specializzati) che potete trovare in rete.  Chiudo questo post invece con Maria Brigadeiro che in effetti si chiama Juliana Motter, è una simpatica ragazza che ha messo da parte la sua carriera di giornalista per aprire a San Paolo una pasticceria specializzata nella realizzazione di questi dolcetti. Nel video sotto preso da youtube si vede quanta passione (e per la verità anche quanto marketing) c’è dietro questa attività che lei realizzava sin da piccola, preparando i dolci per tutte le feste dei membri della sua famiglia.

Questo è il link del suo sito web che ha un bellissimo motto: A vida é curta, comese pela sobremesa (la vita è breve, comincia dal dessert). Magari può essere utile a chi legge il blog dal Brasile, abita dalle parti di San Paolo e vuole fare una ordinazione. Oppure alle persone facoltose e un po’ eccentriche che amano fare la spesa dall’altra parte del pianeta e farsela recapitare dal jet privato (come Jackie Kennedy o Paris Hilton solo per dire qualche nome). In questo caso se vi è piaciuta la segnalazione e volete essere riconoscenti... 🙂

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...