Nell’anno passato, Buon 2015!

o ano novoOggi, ultimo giorno del 2014, ho pensato di fare una veloce traduzione di uno scritto di Mario Quintana che parla di questo passaggio dal vecchio al nuovo, di rinascita, di buoni propositi e di tutto quello che si dice in questi casi. Ma dal momento che l’autore è Mario Quintana le cose sono un po’ surreali: lo scenario prevede un suo ipotetico suicidio, per fortuna trasformato in suicidio simbolico, conseguenza del fatto di aver letto che in Italia le persone sono solite buttare le cose vecchia dalla finestra nell’ultimo dell’anno. 🙂

E’ un modo per salutare tutte le persone che capitano sul blog, ringraziare gli habitués e augurare a tutti un buon anno nuovo. Personalmente non traccio un bilancio di questo anno: come tutti è servito a qualcosa, poteva andare meglio o peggio, alla fine sempre traiamo qualche insegnamento, nel bene o nel male.

No ano passado

Já repararam como é bom dizer “o ano passado”? É como quem já tivesse atravessado um rio, deixando tudo na outra margem…Tudo sim, tudo mesmo! Porque, embora nesse “tudo” se incluam algumas ilusões, a alma está leve, livre, numa extraodinária sensação de alívio, como só se poderiam sentir as almas desencarnadas. Mas no ano passado, como eu ia dizendo, ou mais precisamente, no último dia do ano passado deparei com um despacho da Associeted Press em que, depois de anunciado como se comemoraria nos diversos países da Europa a chegada do Ano Novo, informava-se o seguinte, que bem merece um parágrafo à parte:

“Na Itália, quando soarem os sinos à meia-noite, todo mundo atirará pelas janelas as panelas velhas e os vasos rachados”.

Ótimo! O meu ímpeto, modesto mas sincero, foi atirar-me eu próprio pela janela, tendo apenas no bolso, à guisa de explicação para as autoridades, um recorte do referido despacho. Mas seria levar muito longe uma simples metáfora, aliás praticamente irrealizável, porque resido num andar térreo. E, por outro lado, metáforas a gente não faz para a Polícia, que só quer saber de coisas concretas. Metáforas são para aproveitar em versos…

Atirei-me, pois, metaforicamente, pela janela do tricentésimo-sexagésimo-quinto andar do ano passado.
Morri? Não. Ressuscitei. Que isto da passagem de um ano para outro é um corriqueiro fenômeno de morte e ressurreição – morte do ano velho e sua ressurreição como ano novo, morte da nossa vida velha para uma vida nova.

Nell’anno passato

Avete già notato come è bello dire “l’anno passato”? E’ come chi già avesse attraversato un fiume, lasciando tutto sull’altra sponda… Tutto si, proprio tutto! Perché, sebbene in questo “tutto” si includono alcune illusioni, l’anima è leve, libera, in una straordinaria sensazione di sollievo, come solo potrebbero sentirsi le anime disincarnate. Ma nell’anno passato, come stavo dicendo, o più precisamente, nell’ultimo giorno dell’anno passato, mi sono imbattuto in un dispaccio della Associeted Press nel quale, dopo aver annunciato come si sarebbe commemorato nei diversi paesi dell’Europa la venuta dell’Anno Nuovo, veniva detta la seguente cosa, che meriterebbe un paragrafo a parte.

“In italia, quando suoneranno le campane a mezzanotte, tutti getteranno dalla finestra le pentole vecchie e i vasi rotti”.

Ottimo! il mio impeto, modesto ma sincero, è stato di lanciarmi io stesso dalla finestra, tenendo solo in tasca, come spiegazione per le autorità, un ritaglio di questo dispaccio appena riferito. Ma sarebbe stato spingere molto lontano una semplice metafora, tra l’altro praticamente irrealizzabile, perché vivo in un piano terrestre. E, dall’altro lato, le persone non fanno metafore per la Polizia, che vuole sapere solo di cose concrete. Le metafore sono da prendere in versi…

Mi sono lanciato, quindi, metaforicamente, dalla finestra del tecentosessantacinquesimo piano dell’anno passato.

Sono morto? No. Sono resuscitato. Perché questo del passaggio da un anno all’altro è un fenomeno banale di morte e resurrezione – morte dell’anno vecchio e la sua risurrezione come anno nuovo, morte della nostra vita per una vita nuova.

 

Mario Quintana
Pagina facebook di Brasil Cotidiano.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...