Denise Milan e la sua Mandala de pedra

denise-milan_americas_courtyard

denise milan escultora

Ritorniamo a parlare di arte su Brasil Cotidiano, introducendo il lavoro di una scultrice brasiliana conosciuta a livello internazionale. Denise Milan é una artista a tutto tondo, ma il suo lavoro da tempo si sofferma in particolare sulla scultura in pietra. La scelta della pietra non è un ripiego, magari dettato dalla facilità di lavoro rispetto al marmo o ad altri materiali pi ostici da scolpire (anche perchè Denise fa opere monumentali, molto grandi, che adornano piazze di varie città e di vari paesi del mondo). Lei ha scelto intenzionalmente di usare la pietra per mostrare che questo materiale ha la sua nobiltà, è immutabile, e anche perchè in tutti posti dove lei installa una opera sceglie un materiale del posto, per collocare meglio la sua creazione nel contesto dove verrà alloggiata.

denise-milan_love_and_forgiveness_03E proprio in questi giorni Denise è impegnata nella installazione di una opera monumentale che ci riguarda molto da vicino come italiani, perchè verrà collocata nella piazza Santa Maria degli Angeli ad Assisi. Anche in questo caso, come ho appena detto, la scelta del materiale è stata legata al territorio e nello specifico si tratta di calcare rosa e bianco, estratto dal monte Subasio che è il posto dove San Francesco si ritirava per pregare. Inoltre un’ altra forma di legame con il territorio è il fatto che le pietre sono state tagliate in centinaia di pezzi da artiginani locali, anche perchè il soggetto scelto dall’artista è una mandala (infatti la scultura si chiama mandala de pedra), cioè un cerchio, di 2.6 metri di diametro, che rappresenta lo sviluppo del cosmo dal suo centro, secondo una simbologia che pur essendo buddista è stata utilizzata come rappresentazione molto anche dalla tradizione cristiana. Al centro della mandala c’è una mezza sfera di sodalite brasliano, una pietra azzurra che rappresenta la terra.

pelourinho07Questa scultura pubblica è l’ottava di Denise che ha già realizato altri lavori in grosse città brasiliane e americane, ed è stata donata dall’istituto Fetzer americano. I lavori di questa artista sono molto legati a significati simbolici, ad esempio una sua scultura chiamata redenção do pelourinho e installata nel centro storico di Salvador de Bahia, ricorda il pilorí, la colonna dove gli schiavi venivano incatenati e esposti pubblicamente, e la scultura vuole rappresentare l’umanizzazione di questa colonna e il cambiamento del suo significato.

planitude02Un’altra scultura molto suggestiva, e immagino anche molto difficile da realizzare tecnicamente, è un omaggio che l’artista fa al cosidetto nastro de Möbius, una figura che non ha “facce”, come le classiche superfici bidimensionali (come un foglio ad esempio) separate da uno spigolo. In un nastro di Möbius è possibile percorrere una faccia e trovarsi sull’altra senza soluzione di continuità, ma siccome questo è un blog sulle mie passioni (e la matematica non fa parte delle mie passioni, finiamo qui la spiegazione del nastro di Möbius – per fortuna del lettore 🙂 ). La scultura in questione si chiama Planitude , realizzata insieme ad Ary Perez, come buona parte di altre opere, ed è installata nella capitale paulistana.

Per chi volesse vedere i lavori di Denise Milan, che è anche mosaicista, e realizza altre forme d’arte, c’è il suo sito web personale, molto ben fatto e completo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...