Victoria: la dichiarazione di amore di Herbert Vianna

herbert_viannaMi è capitato un paio di volte in passato di parlare di Herbert Vianna su questo blog, principalmente in relazione ai Paralamas do successo, il gruppo di rock che Herbert creò alla fine degli anni settanta; Uno dei “vecchi” gruppi storici del rock brasiliano (insieme a Titãs, Capital Inicial, e tanti altri), che continua la sua attività anche oggi con grande successo e continua ad avere numerosi estimatori, anche tra i giovanissimi. Ma molti sanno che il nome di questo artista, meriti musicali a parte, è legato anche ad una vicenda molto più dolorosa che riguarda il suo incidende di volo, capitato nel 2001, quando, per un danno meccanico, il piccolo aereo ultraleggero che lui stava pilotando precipitò in mare, provocando la morte della moglie Lucy che viaggiava a suo fianco. E si può ben immaginare quanto questa vicenda abbia potuto segnare l’uomo, in considerazione anche del fatto che Herbert era innamoratissimo della sua Lucy che gli aveva anche dato tre figli.

Dopo questo incidente Herbert ha attraversato un calvario fisico (44 giorni di coma, la perdita dell’uso degli arti inferiori, un vuoto di memoria e una perdita momentanea delle sue capacità di suonare la chitarra e di parlare in portoghese) e ha vissuto per lunghi anni in un comprensibile rimorso, per essersi ritenuto responsabile dell’incidente (cosa che poi è stata smentita da una perizia che ha evidenziato come le cause dell’avaria fossero dovute ad un errore di progettazione dell’aereo su cui la coppia viaggiava).

victoriaA molti anni dall’accaduto Herbert ha pensato di ricordare la sua Lucy, realizzando il quarto disco solista della sua carriera, un CD con 20 canzoni (17 composte per altri artisti, soprattutto donne, 2 cantate da lui e una originale) che si chiama Victoria come il secondo nome della moglie. E’ un lavoro molto minimale composto in due anni: il nucleo è voce e chitarra, a volte si aggiungno altri strumenti (un raddoppio della chitarra, un coro, un sitar, qualche synth) ma l’obiettivo è quello di trasmettere nel modo più puro possibile l’emozione delle canzoni che Herbert ha scritto durante questi anni, e molte di queste canzoni sono state composte proprio pensando a Lucy Victoria.

Devo dire che sono rimasto molto colpito da questo disco che è uscito nel 2012, intanto perchè, come ho detto altre volte, preferisco gli arrangiamenti minimali, che fanno venire bene fuori la bellezza del pezzo, la struttura della canzone, la poesia del testo (un’altra cosa bella dei brani di Vianna). E poi perchè fa un certo effetto sentire dei pezzi molto famosi (perchè scritti per artiste conosciutissime come Ana Carolina, Ivete Sangalo, Zizi Possi, Maria Bethânia, Daniela Mercury) esposti in una maniera differente. E’ un modo per capire se il pezzo è bello anche quando si allontana dal modo con cui siamo stati abituati ad ascoltarlo da sempre.

Come al solito una musica vale più di mille parole (soprattutto quelle che tentano di descriverla) per questo metto un video preso da youtube di un pezzo del CD che si chiama Eu so sei amar assim (Io so solo amare cosi) che è stato un grande successo di Zizi Possi e parte della colonna sonora di una novela della Globo famosissima, che ha fatto storia per il tema che affrontava (la clonazione), che si chiamava appunto O Clone.

Quest’altro pezzo invece, Só pra te mostrar (solo per mostrarti), è famoso per essere stato portato al successo da Daniela Mercury e anche in questo caso è Thrilha de novela, cioè una canzone utilizzata come colonna sonora in una telenovela. Qui l’arrangiamento è un poco più elaborato ci sono dei synth, dei cori, ma sempre tutto molto “minimal”, ma nel video che linko non c’è la versione del CD ma una ancora più minimal 🙂 praticamente solo chitarra e voce.

Per concludere possiamo dire che questo CD è senza dubbio un po’ particolare, soprattutto se si ascolta dopo aver sentito qualche altra cosa di Vianna (o peggio ancora dei Paralamas do sucesso). E’ un disco intimista per momenti più pacati. Io ho trovato bellissime anche le parole di alcuni versi: “Há cinzas tão escuros quanto o azul que há em mim” (Ci sono grigi così scuri quanto l’azzurro che c’è in me). Meraviglioso.

Non ho trovato un sito personale di Herbert Vianna ma c’è quello dei Paralamas (che poi è la stessa cosa visto che sono una sua emanazione 🙂 )

Annunci

One thought on “Victoria: la dichiarazione di amore di Herbert Vianna

  1. “..pra que buscar pra tudo uma razão? me diz pra que? se gente é coração”…ah sim, belissimos versos, na minha opinião um cd lindo na sua simplicidade..ótimo post! adorei…abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...