Paulinho da Viola, compositore, musicista e bricoleur

936full-paulinho-da-viola

Questo post è dedicato a Paulinho da Viola (al secolo Paulo César Batista de Faria) uno dei maggiori autori brasiliani, autore sia di testi sia di musiche, nonchè chitarrista e cavaquinista. E’ un artista completo che sto riscoprendo in questo periodo grazie ad un paio di DVD che ho visto su youtube e grazie anche ai tanti album (sia suoi sia di altri artisti che cantano i suoi brani) che ultimamente girano a loop nel mio iPod.

Paulinho è un personaggio veramente unico perchè ha percorso più di settant’anni di storia musicale del suo paese avendo avuto la fortuna di respirare fin da bambino musica, e di quella buona. Infatti suo padre, Cesar Faria, era il chitarrista di un famoso gruppo di Choro fondado da Jacob do bandolim, chiamato Época de ouro, e la sua casa era il posto dove questo gruppo faceva le prove e dove saltuariamente circolavano anche personaggi del calibro di Pixinguinha, Altamiro Carrilho, e tanti altri. Chiaramente il fascino di vivere fianco a fianco con questi grossi nomi era tanto grande per il giovane Paulinho, al punto da spingerlo a pianificare già da quel momento una vita nell’ambito musicale. Questa fascinazione si vede bene nei versi di un samba che Paulinho da Viola compose in gioventù (14 anos) dove ai consigli del padre di prendere una laurea necessaria in un paese in cui tutti erano “dottori” lui rispondeva: “minha aspiração era ter um violão / para me tornar sambista” (la mia aspirazione era di possedere una chitarra / per trasformarmi in sambista).

paulinhodaviola

Vorrei subito segnalare il DVD documentario di cui parlavo prima che si chiama Meu tempo é hoje, come il titolo di una canzone del repertorio di Paulinho. Ho trovato questo documentario molto interessante perchè a parte sentire i brani o vedere delle performances di un gruppo di choro molto grande con fiati, piano e tutto io resto (gruppo nel quale suona anche il padre di Paulinho) si può capire molto di più della vita di questo personaggio. A me è piaciuto moltissimo ad esempio, a parte il lato musicale, frugare nella sua vita, vedere quali sono i suoi interessi, perchè sono convinto che un grande artista non è nessuno se non riempie la sua vita con le sue passioni, se non farcisce tutto quello che fa di qualcosa che prende da qualche altra parte. Del resto le canzoni non si scrivono a tavolino (o perlomeno non solo a tavolino) dentro uno ci deve mettere pure qualcosa alla fine.

Nel caso di Paulinho da Viola la passione principale è “consertar“, cioè aggiustare le cose rotte, mettere a posto macchine vecchie, costruire parti di orologio mancanti, o riparare stecche da biliardo spezzate con un tornio (chiaramente rigorosamente modificado da sè) :). Io trovo questa cosa meravigliosa: da un personaggio apparentemente schivo, educato, un po’ remissivo uno potrebbe aspettarsi di tutto tranne pensare che la mattina va in giro per sfasciacarrozze a trovare macchine da far rinascere a nuova vita.

Questo è il video del primo documentario preso da youtube:

Ma al di là degli hobbies più o meno strani, un cantautore è sempre un musicista e quindi la sua dimensione normale è la musica. Per questo metto subito il link di un altro video (anch’esso preso da internet), questa volta più musicale, o meglio solo musicale. Si tratta di uno spettacolo Acústico MTV, una serie di concerti che la MTV organizza per i vari artisti, con circa una ventina di successi di Paulinho dove lui si alterna al cavaquinho e alla chitarra che come dice lui rimane sempre il suo strumento preferito (pur essendo nato come cavaquinista).

E’ tutto..spero che le persone che già conoscono questo personaggio (anche attraverso le interpretazioni di altri artisti) possano scoprire aspetti nuovi della sua musica e del suo carattere e allo stesso tempo mi auguro che chi non ha mai sentito parlare di Paulinho da Viola possa prendersi del tempo per esplorare il repertorio di uno degli autori più ispirati e talentuosi della MPB. Un buon inizio è il suo sito web ufficiale.

Annunci

3 thoughts on “Paulinho da Viola, compositore, musicista e bricoleur

  1. Paulinho da Viola é muito admirado e querido pelos brasileiros. Costuma ser tão pacato que um de seus grandes sucessos é “Sinal Fechado”, uma música contra a ditadura militar no Brasil que a forte censura da época não notou. Afinal, quem acreditaria que ele faria uma música de protesto? Acabou virando um hino daquele período difícil.

    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...