Storia recente del Brasile nella nuova novela della Globo: Lado a Lado

De vez em quando parlo di novelas sul blog, sia perchè sono debitore a questo genere che mi ha fornito molte informazioni sul Brasile (e continua ad alimentare parte della mia passione per questa nazione) sia perchè, molto più semplicemente, “a me MI piace” seguirle, come diceva qualcuno. Chiaramente prima di storcere in naso accertatevi di aver letto questo altro post che tenta di spiegare un po’ perchè le novelas della Globo (e quelle Brasiliane in generale) sono migliori di tutte le altre dell’america latina (e delle soap operas che sono una cosa diversa), fortemente incentrate principalmente sulle storie di amore che non esistono nella realtà. Le novelas serie hanno una trama generalmente non banale, finiscono :), sono basate su riferimenti storici precisi (a volte ispirate ad opere letterarie) e soprattutto sono fatte bene, senza lesinare sugli effetti speciali e le risorse tecniche, sulle scenografie e sulla qualità degli attori. La Rede Globo, che ormai è una industria che estende i suoi servizi in tanti settori e non solo nell’ambito televisivo, è specializzata in questo genere ed è diventata una consulente anche per altre emittenti e per il cinema internazionale.

Ma veniamo alla novela in questione, che ha attirato molto la mia attenzione perchè aspettavo da tantissimo un ritorno in TV di Patricia Pillar che, a parte piccole comparsate in ruoli marginali (tolto un episodio di As Brasileiras dove era protagonista), ora ha un ruolo importante nel cast di una nuova novela della Globo che si chiama “Lado a lado” che va in onda da qualche giorno al pomeriggio, E’ una novela “delle sei”, quelle più orientate alle famiglie e che trattano in genere argomenti storici importanti con maggiore leggerezza, senza scene di violenza o cose che possono turbare i minori.

Infatti l’argomento in questo caso è un po’ la nascita di tanti elementi che, a diverso titolo, hanno contribuito a rendere il Brasile come è ora: il samba, il calcio, la storia della nascita delle prime favelas cariocas, tutto visto sullo sfondo di varie storie di amore e di vita, e nell’ottica del conflitto di classe (lado a lado del titolo fa proprio riferimento alla convivenza tra i poveri e gli appartenenti alle classi più agiate) e con un occhio diverso, per quello che possiamo capire dalle prime puntate, che mira a porre al centro della narrazione il ruolo della donna nella società brasiliana.

Io che ho visto solo la prima puntata posso dire che affidarsi a Patricia Pillar (senza togliere nulla alle altre attrici e agli altri attori che sono bravi come sempre) è garanzia di mulher de caráter, perchè in questi ruoli molto forti di “cattiva”, dove serve grande personalità lei è specialista. Devo dire anche che questo proposito di mostrare il contributo della donna brasiliana nella storia del paese (proposito che poi vedremo se sarà rispettato) si vede anche un po’ la funzione un po’ didascalica delle telenovelas di qualità, che è stata anche molte volte premiata con riconoscimenti prestigiosi, e che mira ad informare, ad acculturare e tende a rivalutare aspetti della società che sono spesso trasformati dal luogo comune e dall’ignoranza.

Chiaramente è presto per dire se questa novela avrà successo, se catturerà l’attenzione, se la storia sarà avvincente o si rivelerà un flop (capita a volte dipende molto da come il pubblico digerisce le “inovazioni” che lo scrittore e il regista colocheranno inevitabilmente nelle varie puntate). Certo alcuni punti a favore fanno pensare bene: intanto è una novela di Gilberto Braga un grande autore specializzato in questo genere; il cast è di tutto rispetto e rassicurante (a parte Patricia Pillar, Lazaro Ramos, Camila Pitanga, Majorie Estiano, Thiago Fragoso e tanti altre facce conosciute), le ambientazioni per quello che si è visto finora (io ho visto solo l’episodio di apertura e qualche cosa su Youtube) sono molto belle, un po’ stereotipate ma questo fa parte del gioco. La musica è degli autori del tempo (molto choro, molto samba chiaramente) ma anche molta roba moderna per renderla appetibile ai più giovani. Devo dire che questa cosa della trilha sonora mi interessa moltissimo.

Metto il video de abertura, la sigla, che è molto bella, la linko direttamente dal sito della globo perchè come succede da molto tempo ormai (direi pure legittimamente ma senza successo 🙂 ) la TVGlobo vieta di diffondere i video dei suoi programmi su Youtube:D.

novela lado a lado

Advertisements

2 thoughts on “Storia recente del Brasile nella nuova novela della Globo: Lado a Lado

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...