Quel “maluco” talentoso di Oswaldo Montenegro

Il personaggio a sinistra  non è uno dei fratelli Gibb (i famosi Bee Gees della disco anni ’80), non è un personaggio della saga di Star Wars, e neppure la versione invecchiata di Robert Powell, l’attore che interpretò Gesù nello sceneggiato famossissimo Gesù di Nazareth di Zeffirelli. Però in un certo senso, pensandoci bene,  potrebbe essere un mix di tutti questi personaggi, perchè è un cantante, vive in un mondo tutto suo (tipo il bar di Guerre Stellari con tutti quegli alieni strambi) e ha certamente un chè di mistico, perlomeno per i suoi fan per via della barba e dei capelli lunghi e di certi suoi atteggiamenti.

Si tratta di Oswaldo Montenegro (chiaramente l’avevate già capito dal titolo del post), un cantautore brasiliano famoso principalmente per le sue canzoni, ma anche per la sua attività di autore di colonne sonore, di musiche per il teatro e la televisione. Io nel titolo l’ho definito “maluco” (cioè matto) ma in maniera affettuosa, stanno cominciando a piacermi le sue canzoni, sto sentendo molte cose di lui in questo momento, e soprattutto i testi sono molto particolari. Però parlando di lui si può tranquilamente affermare che quello che generalmente si dice degli artisti, cioè “genio e sregolatezza”, è proprio vero 🙂 .

E la riprova è il posto in cui Oswaldo vive, una casa che lui ha completamente dipinto centimetro per centimetro. Stando a quello che lui dice tutto è nato da un musical sui quadri famosi di pittori famosi che lui ha diretto e che gli è rimasto tanto impresso da fargli pensare a questo modo così esclusivo di vivere un quadro. Per usare le sue stesse parole a lui non bastava avere un quadro, ma “voleva vivere dentro un quadro”. E per questo, pur non essendo pittore e pur riconoscndo di non avere doti artistiche in questo campo, ha dipinto tutta la superficie disponibile della sua casa, compreso il pavimento, il soffitto, il lavandino, il water e il frigorifero. E mediamente una volta a settimana lui ridipinge tutto usando colori sempre accesi a seconda dell’umore.Questo è il video tratto dal programma Fantastico della Rede Globo dove lui porta il reporter all’interno di questo appartamento molto originale.


link

Recentemente in una intervista sulla Rede globo Oswaldo ha parlato della sua distrazione e delle sue stramberie che in certi casi sono proprio forti. Lui è certamente un personaggio sui generis per come vive, per la sua vita passata, per le sue abitudini (tipo quella di camminare sempre, il più possibile). E c’è un episodio che mi ha fatto ridere tanto e riguarda le sue gaffes con gli attori e le attrici che dirigeva nei suoi spettacoli musicali. Ad una ragazza promise un posto in prima fila per la prima di uno spettacolo garantendole un trattamento speciale da parte del teatro, e lei andò via piangendo. Chiedendo spiegazioni ad un suo collaboratore seppe che in effetti la ragazza era una attrice dello show che lui stava dirigendo da sei mesi 🙂 . Un altra volta licenziò un attore colpevole secondo lui di essere arrivato in ritardo alle prove: l’attore non era neppure nel cast ed era solo passato per salutarlo. Insomma una persona veramente particolare.

Ma veniamo al motivo per cui chi lo conosce gli perdona tutte queste stramberie: la sua musica. Questo è il video di una delle sue canzoni più famose “bandolims” (il bandolim è lo strumento che si vede nel video suonato dai due musicisti, è uno stumento molto usato nella MPB, un mandolino che differisce dal nostro mandolino napoletano solo per il fondo piatto e per la forma a castagna). Come dice il testo è “uma valsa triste” e molto poetica che a me piace tanto soprattutto in questa versione molto acustica.


link

Il prossimo video è il promo di un film musical scritto e diretto da Oswaldo, tratto da una sua piece teatrale, che si chiama “Léo e Bia” e che narra la storia (quasi autobiografica come dice lui) di un gruppo di giovani che nel periodo della dittatura militare sognanodi  vivere in un Brasile più libero e di vivere principalmente di teatro e di musica. La colonna sonora è bellissima soprattutto la musica dei titoli finali di questo video.


link

E per finire diamo la prova che Oswaldo Montenegro è proprio maluco: in un mondo in cui i cantautori escono con nuovi CD dove ci infilano dentro cose già fatte, cover di brani famosi, riciclando molta roba del passato in maniera più o meno creativa, lui esce con un CD di inediti che si chiama De passagem pur avendo molte cose all’attivo da poter recuperare. Il disco è in “pré lancamento” e uscirà in questo mese di Novembre. Questa è l’immagine di copertina. Per altre informazioni e per una biografia lunga su questo artista particolare c’è il suo sito web (che non è tanto colorato.. in questo senso sono rimasto un po’ deluso 🙂 )

Advertisements

2 thoughts on “Quel “maluco” talentoso di Oswaldo Montenegro

  1. Maluco?…ah com certeza…rs…mas não dizem que todo gênio tem um pouco de louco?…o fato de ele ser meio “extravagante” faz dele uma figura ainda mais fascinante..rs..é assim que quem é fã pensa a respeito de Oswaldo Montenegro…Adorei o post…Bandolins foi uma escolha fantástica, é mesmo um música maravilhosa…gostei muito de ver aqui algo sobre esse cantor e compositor que gosto tanto…

    Grazie!!! em nome de todos os fãs!

    Abraço

    Van

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...