Giana Viscardi, Gata lúcida e Colorida

Ho il braccio destro un poco machucado da qualche giorno, ma siccome sono abituato a vedere sempre il bicchiere mezzo pieno ho cercato di interpretare questo piccolo incidente come una occasione per fermarsi e scoprire alcune cose interessanti. Intanto ho capito che con il braccio sinistro riesco a fare molte cose, compreso scrivere i post sul blog, fare disegni “sghembi” e suonare (male) il pandeiro, che poi pure con il braccio buono non cambiava molto 🙂 . Poi queste occasioni di stop (o quasi stop) consentono di mettere ordine nei propri progetti, nelle proprie idee, e nelle proprie priorità, e di andare a recuperare cose che si ritenevano “passate”.

E tra le tante cose passate, ravanando nei CD vecchi ho riscoperto una artista straordinaria che ho ascoltato fino alla nausea, e che secondo il mio modesto parere ha una importanza notevole (e spesso sottovalutata) nel panorama della giovane musica brasiliana contemporanea, perchè è una autrice straordinaria con tante idee e con un modo molto originale di raccontarle, e spesso è dietro altri artisti conosciuti (Izzy Gordon, Ana Carolina, Ana Paula Lopez, Veronica Ferriani, solo per dire qualche nome) che “utilizzano” il suo talento e cantano le sue canzoni.

Si tratta della gata lúcida, colorida e fera bela Giana Viscardi (in corsivo alcuni testi delle sue canzoni che la descrivono bene 🙂 ) di cui vorrei parlare pubblicando principalmente video (è un modo elegante per dire che pur scrivendo bene con la mano sinistra è sempre un supplizio 🙂 )

Qui forse la sua canzone più famosa 4321 che parla dell’effetto che una attesa (di un segnale, di una telefonata, di un contatto) può produrre in una persona innamorata. Chi non c’è passato, è una cosa che ci modifica la giornata e ci fa dire con forza: cadê você?, dove sei? Interessante anche la parte finale del video (che è tratto da uno special TV) in cui Giana parla della sua esperienza, e dell’influenza che nella sua carriera di artista hanno avuto grossi autori come João Donato. Io consiglio di vederlo fino in fondo perchè è molto bella la classica intervista dove la domanda non si sente e si immagina dalla risposta.

Questo è un video dove viene fuori tutta la componente fisica di Giana, che è una cantora sofisticada e popolare allo stesso tempo. Anche questo pezzo è tratto dal primo CD 4321 e si chiama Gata lúcida, un samba che mi piace tantissimo e che parla di una ragazza svitata con un testo che è un vero esercizio di stile, una serie di parole, metafore, modi di dire che per metterli insieme ci vuole solo talento. Anche il gruppo è a grandi livelli (ma questo è una costante di tutte le sue formazioni).

Il video seguente fa parte delle lembranças da minha infância… sono molto legato a questa canzone di Caymmi, la famosa Rosa Morena. In questo video Giana canta con il suo co-autore e bravissimo chitarrista Michael Ruzitschka.

E per finire un’altra canzone che mi piace tanto Tu neguinha , scritta con Verônica Ferriani un’altra artista interessante. Non ho trovato su youtube il video di Giana (o meglio c’erano dei video con pessima qualità) e allora metto questo qui che è un estratto della registrazione fatta in studio  a TV-Trama da Veronica Ferriani: il pezzo in questione è a 1’30” ma anche qui se sentite tutto il video non è peccato :). Vale muito a pena.

Annunci

2 thoughts on “Giana Viscardi, Gata lúcida e Colorida

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...