Festa Junina: un mese di festeggiamenti

Oggi due giugno si festeggia in Italia la festa della Repubblica, il giorno in cui nel lontano 1946 gli italiani tramite referendum scelsero di abbandonare la Monarchia a favore della Repubblica, e contemporaneamente in Brasile comincia quel lungo periodo di festa molto sentito in tutto il paese che si snoda attraverso il mese di Giugno,  che viene chiamato festa junina. In effetti sul nome già dobbiamo discutere un po’, nel senso che per alcuni non è legato al mese di Giugno, ma al “festeggiato” principale che è San Giovanni (São João) tant’è che in origine si chiamava festa Joanina.

In ogni caso si tratta di feste cattoliche (o per meglio dire prevalentemente cattoliche perchè sono ricche di tante influenze provenienti da varie culture e da varie epoche), dedicate a tre santi importanti, Santo Antonio, São João, São Pedro che erano molto festeggiati in Portogallo, e il cui culto venne esportato in Brasile inizialmente dai gesuiti. Questi festeggiamenti poi diventarono molto più importanti e definiti con l’arrivo della famiglia Reale portoghese in Brasile all’inizio del 1800.

La cosa che più mi colpisce, da osservatore esterno, di queste feste (meglio parlare al plurale perchè si snodano intorno alle date del 13, 24, 29 giugno, che sono i giorni in cui si commemorano i vari Santi di cui dicevamo) è che pur essendo oggi profondamente religiose, si mischiano con tanti altri elementi anche pagani del passato (esistono celebrazioni del genere in tutto il mondo anche di tradizione non cristiana). Inoltre ci sono alcuni elementi delle festas juninas che uniscono in maniera molto democratica un po’ tutti i brasiliani che hanno radici sparse per il mondo: ad esempio i fuochi di artificio sono stati introdotti dai cinesi (che come sappiamo sono esperti di queste cose), i francesi possono rivendicare la “base” delle danze popolari che è la quadrilha, chi proviene da un paese cattolico può ritrovarsi intorno ai falò (fogueiras) che ha un valore simbolico, perchè secondo la tradizione venne acceso da Santa Elisabetta per avvisare Maria della nascita di suo figlio Giovanni Battista.

Adesso potrei mettere un bel video preso dal “tubo” su una tipica festa junina, ma la prima cosa che mi è venuta in mente è una scena molto divertente di un film di cui ho già parlato (Se eu fosse você 2) quando Gloria Pires cerca di convincere la sua consuocera e sua figlia, che vogliono fare un matrimonio sfarzoso e sofisticato, a risparmiare un po’, sfruttando la festa junina appunto. Chiaramente il tentativo non riesce perche le due donne rimangono inorridite di tanta “volgarità” 🙂

Nel video ci sono molti riferimenti a cibi tipici delle festas juninas: espetinho de carne (spiedini),  farofinha (un piatto fatto con la farina di manioca), curau, canjica de liete (dolci tipici), espiga de milho (simile alla nostra spiga di mais bollito)…insomma, tolte le cose più tipiche, i cibi che si trovano anche nelle nostre feste paesane. Magari se mi dovessi cimentare in qualche azzardo culinario metterò qui i miei risultati 😉

http://www.youtube.com/watch?v=7eTIebC4HtQ&t=8m36s

(il link si apre in un altra finestra per farlo partire direttamente dal momento che ho descritto sopramisteri di WordPress Blog)

Advertisements

6 thoughts on “Festa Junina: un mese di festeggiamenti

  1. Bellissimo post. La Festa junina deve essere interessante, peccato non essere andato in Brasile a giugno e parteciparvi, peccato che uno le ferie non le può prendere quando vuole. In effetti io della festa Junina so ben poco.

  2. Na realidade as festas juninas perderam muito interesse no sudeste do Brasil, onde as comemorações são restritas às escolas. Já no nordeste a festa de São João tornou-se a mais popular do país – sim, mais que o Carnaval e, sim, do país, pois a participação é maciça, ao contrário do Carnaval – sendo, inclusive, feriado. Em cidades como Campina Grande (a capital do forró) a festa dura praticamente um mês, com música pelas ruas e galpões onde se toca forró 24 horas por dia, durante semanas. Caruaru não fica atrás, mas em outras localidades menos famosas a festa também não pára.

    Dancei muita quadrilha na escola; acendíamos fogueiras a partir de junho para podermos ficar na rua sem morrer de frio; soltei muito balão, até entender que era perigoso; recortei e pendurei bandeirinhas; nunca gostei de rojão, mas aprecio fogos de artifício menos barulhentos. Mas o que gosto mesmo são as comidas típicas, do quentão e do vinho quente. Junho é frio. 🙂

    • para usar o título de uma canção de um cantor italiano (Carboni),eu acho que “ci vuole un físico bestiale” pra fazer festa todo o dia, cada dia do mês 😀
      Comò você fala Allan eu percebo que voce tem um pouco de saudade desse “barulho”, não é ? 🙂
      ciao
      V.

  3. …E quanto ao casamento na Roça?…uma festa junina que se preze precisa ter um casamento na Roça. Existem alguns elementos que são básicos para a cerimônia:

    A noiva – geralmente grávida vestida da forma mais engraçada que se possa imaginar
    O noivo – que vai, claro, casar obrigado para “reparar o erro” de engravidar a pobre donzela
    O padre – que vai oficializar o matrimônio
    O pai da noiva – elemento fundamental, já que é ele, que armado com sua enorme espingarda, vai garantir que o casamento aconteça!

    O desfecho da cerimônia, vai depender da criatividade dos organizadores. Há casos em que aparece a figura da “outra”, geralmente cercada de filhos dizendo que o noivo é na verdade seu marido…em outras ocasiões o noivo consegue fugir…e em tempos modernos há o caso do noivo que se diz impedido de casar por estar apaixonado pelo cunhado!

    Seja qual for o desfecho, o casamento na Roça é sempre divetidíssimo!

    • bacana essa coisa do casamento na Roça 🙂 achei muito divertida a sua descrição Van… de qualquer forma è uma coisa muito parecida com a “sceneggiata” que é um espetáculo popular do sul da Italia (Napoli em particular) muito engraçado também 😀
      ciao
      V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...