André Vianco e i suoi vampiri

Sto leggendo in questi giorni un libro di André Vianco un giovane scrittore brasiliano molto famoso nel suo paese (ma comincia ad essere tradotto anche da noi) che scrive storie prevalentemente fantasy-horror popolate da vampiri, streghe, insomma i classici personaggi “oscuri” che tanto attirano i teenagers e gli appassionati del genere. Per la verità questo tipo di narrativa non mi ha mai attirato moltissimo, soprattutto perchè è diventata un po’ una moda (anche generazionale), e io fuggo dalle mode come i vampiri fuggono dall’aglio. Il libro che ho per le mani in questo momento però, pur essendo stato scritto da questo maestro dell’horror soprannaturale, tratta di cose non così paurose: si chiama “A casa” (in italiano la casa, ma ho la versione in lingua portoghese) e narra la storia di una serie di persone che vengono attirate verso una casa gialla dove possono esercitare la classica “seconda chance” per riparare ad alcuni errori fatti nella loro vita. Di più non dico perchè  non svelerei mai il finale, anche perchè ho sempre detestato quelli che anticipano i finali delle storie, dei film, delle barzellette.

Ho letto questo libro che mi è piaciuto e pochi capitoli di un altro libro di Vianco che si chiama “O senhor da chuva” (il signore della pioggia) ed è di quelli più tipici della sua narrativa vampiresca, quindi non posso affermare di aver capito “lo stile narrativo” di questo autore, ma in ogni caso il modo di raccontare di Vianco è accattivante, e posso immaginare anche perchè nutre molto consenso, soprattuto fra i giovani. Il linguaggio è fresco, le frasi sono brevi, le descrizioni sia dei luoghi che degli stati d’animo sono molto belle. In A casa poi c’è l’abilità di trattare un argomento che è quello che i lettori vorrebbero sentirsi raccontare: chi non vorrebbe infatti rimediare a qualche errore fatto in passato e magari sbirciare un po’ nel futuro per carpire qualche fotogramma che possa spiegare come si evolverà una storia presente?

Sinceramente non so se un libro che si propone ad un lettore in una maniera così perfetta, soddisfando le sue aspettative, sia un libro spontaneo o pensato a tavolino. Il sospetto è ancora più grande perchè André Vianco è sicuramente un ragazzo molto intelligente e con molta inventiva, e questa creatività non la riversa solo nei contenuti delle sue storie ma anche nella capacità di promuovere la sua opera. Da una intervista fatta al programma di Jô Soares ha spiegato infatti che dopo essersi visto rifiutare il suo primo libro (O senhor da Chuva) da tutti gli editori, pensò di orientarsi strategicamente sull’argomento vampiri, scrivendo un nuovo libro (Os Sete), investendo personalmente nella stampa, in una copertina accattivante fatta fare da un amico, e consegnandolo a mano nelle librerie di São Paulo, utilizzando anche qualche stratagemma che io ho trovato molto divertente e che riporto, magari può essere utilizzato da qualche giovane scrittore in cerca di un editore. Nell’intervista lui parla di come nella quarta di copertina abbia fatto aggiungere dalla tipografia la dicitura “dallo stesso autore di O senhor da chuva” (il libro rifiutato da tutti gli editori a cui lo aveva presentato) ma che come dice giustamente lui aveva comunque scritto 🙂 . E così il successo del secondo fece da traino per il successo del primo.

Comunque trucchetti a parte il motivo del successo di André Vianco (che ha scritto 13 libri finora) è chiaramente nei contenuti e soprattutto nelle saghe di vampiri che rappresentano la sua produzione più importante. Nei suoi libri i vampiri sono brutti, cattivi e ostili, e sono le creature che popolano i peggiori sogni e fanno quello per cui sono stati progettati: succhiare il sangue. Sembra banale ma è una grande cosa, considerando che il vampiro, da personaggio negativo e ostile, è stato esportato dall’industria di Hollywood o dei fumetti quasi come “seducente” o capace di convivere con l’uomo riuscendo a controllare i suoi istinti. E questo forse a partire da “Per favore non mordermi sul collo” pellicola bellissima e dissacratice di Polanski  che mostra per la prima volta i vampiri imbranati più dei loro cacciatori.

Vi lascio come al solito un po’ di links: il video seguente è l’intervista completa tratta da O programa do Jô… molto divertente la parte quando lui parla dei suoi fan che identificandolo in uno dei suoi personaggi gli regalano ampolline con il loro sangue o gli offrono il collo per fargli fare uno spuntino 🙂

Questo poi è un libro di Vianco tradotto in italiano e acquistabile in formato ebook dal sito di 40kbooks: La canzone di maria

Advertisements

4 thoughts on “André Vianco e i suoi vampiri

  1. Podem me chamar de chata por ficar comentando tudo quanto é post…rs..mas eu não aguento!!! Eu assistí a entrevista do Programa do Jô e achei muito boa. Há pouco tempo o André Vianco esteve em Florianópolis para a divulgação do livro novo…fiquei chateada porque não consegui ir a sessão de autógrafos, que com certeza, deve ter sido ótima porque o autor é, como se diz no Brasil, uma “figura”…muito divetido. Aqui ele realmente é mais conhecido entre os adolescentes, mas acho que isso começa a mudar porque tenho visto em destaque nas livrarias esse livro novo e já ouvi muitos comentários. Estou torcendo para que seja mais um sucesso, porque no Brasil ser autor é realmente uma coisa muito complicada..é isso…

    Van

  2. Olá…fiquei tão curiosa com o post que resolvi ler A Casa…fiquei muito impressionada..achei interessante a forma como cada personagem é descrito, com seus problemas e dramas pessoais. Quando comecei a ler achei que seria daqueles livros melodramáticos ou do tipo auto-ajuda, livros que realmente não gosto de ler, mas me surpreendi. André Vianco com certeza ganhou uma nova fã.

    Ciao

    Van

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...