Izzy Gordon e il suo omaggio a Dolores Duran

Su iTunes, il programma che uso per organizzare e ascoltare la musica (ma anche i video, i podcast, e tante altre cosine) c’è una playlist di default che si chiama “I 25 più ascoltati”. Evidentemente si tratta dell’elenco dei 25 album dell’archivio che sono stati più suonati dal programma. E fisso al primo posto, da un bel po’ , in questa lista c’è un album che ho praticamente consumato (se si può usare questa espressione vintage anche per i bit).

Izzy GordonIl disco si chiama Aos Mestres Com Carinho: Homenagem a Dolores Duran e la cantante è Izzy Gordon, una bella donna di colore che ha una voce versatile, capace di muoversi con facilità tra vari mondi (principalmente soul, jazz, RnB) . Ad accompagnarla in questo CD e anche dal vivo c’è una  band composta da pochi musicisti tutti bravi (Moisés Alves – Rhodes, Abel Cardoso – chitarra,  Leandro Matsumoto – basso e Jr Vargas – batteria).

Perchè mi piace questo disco? Beh…non lo saprei dire, o meglio non cerco proprio di capire, in quanto il mio sistema di valutazione è molto elementare: ascolto, guardo, leggo e se si disegna un sorriso sulla faccia  (o mi ritrovo a muovere il culo sulla sedia) mi piace. Punto. Intendo dire che la parte razionale di me, che in genere è deputata a spiegare, a fare confronti,  a pescare nel passato, a cercare analogie a trovare un criterio o una motivazione,  viene disattivata in certe cose, per fortuna.  Niente “ragione che offende la poesia“, insomma, come diceva  il testo di una vecchia canzone di Eduardo De Crescenzo di un po’ di tempo fa.

Comunque se proprio dovessi indagare potrei dire che in questo CD convergono un po’ di cose che vorrei ritrovare in un disco: atmosfere jazz, arrangiamenti sobri e molto acustici, qualche errore ogni tanto che da la dimensione umana giusta al tutto, ma soprattutto una grande voce femmile e un repertorio eccezionale (nella fattispecie quello della leggendaria Dolores Duran, la cantante morta prematuramente a soli 29 anni, che impressionò anche Ella Fitzgerald di passaggio per Rio).

Dicono che Bono Vox e Quincy Jones abbiano ascoltato questo disco e si siano prodigati in elogi. Non lo so se è vero ma è probabile. Spero per il futuro che possano nascere delle collaborazioni (soprattutto con Quincy che è un grande produttore) perchè questo disco è una produzione indipendente, perchè Izzy Gordon ne ha in cantiere da tanto tempo un altro che non è uscito ancora e perchè pur girando molto per concerti questa artista non ha la visibilità e il supporto che meriterebbe e che invece sono garantiti ad altri suoi colleghi molto meno capaci.

Bom… O que é que eu faço agora? Metto un video da youtube che è la clip ufficiale di O que é que eu faço tratto dal CD in questione, grande cavallo di battaglia della Duran. Buon ascolto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...