Saudade (olio su tela)

Vincenzo D'Ambrosio - Saudade Olio su tela 30x40

Ieri ho finito questo quadro ad olio su tela (dimensioni 30 x 40 cm) che oggi ho fotografato alla men peggio lottando con la luce naturale (che è sempre sfuggente) e con le pile della macchina fotografica  (che sono sempre scariche).  Questo quadro è stato realizzato intorno ad un concetto, come mi capita di fare spesso in questo ultimo periodo; nello specifico qui il tema è quello della saudade e il quadro, con estrema fantasia, è stato chiamato proprio “saudade”, perchè come capita spesso quando  bisogna assegnare un titolo ci sono due logiche: o si cade nell’ovvietà descrittiva o ci si rifugia nell’oscuratezza semantica. Io faccio una pittura figurativa che non si presta ad equivoci o ad interpretazioni particolari quindi rientro nella prima categoria e questo titolo era inevitabile.

Definire cosa significa la parola saudade è una impresa troppo difficile se non impossibile. Io ci rinuncio a priori perchè è una di quelle parole brasiliane che non hanno un corrispettivo nella nostra lingua e che appartengono  alla delicata sfera delle cose riconducibili  ad uno stato d’animo, quindi difficilissime da tradurre in una mentalità e cultura diversa da quella di partenza. Dico solo che nella saudade io vi ho sempre voluto vedere un senso di abbandono controllato, uno sgomento che non arriva mai allo sconforto, ma che, parte comunque dalla privazione di qualcosa  (o di qualcuno).

Spesso visto da fuori si traduce (semplificando) la parola saudade con la “nostalgia” che il brasiliano ha per la sua terra quando si trova lontano da essa.  Se un giocatore brasiliano in qualche club di calcio europeo comincia a perdere colpi si attribuisce subito la causa alla saudade del Brasile (o al clima differente). In realtà questa interpretazione è falsa, perchè c’è anche una saudade di qualcuno: una delle frasi più usate nella lingua portoghese è ad esempio “estou com saudade de você” .

Nel quadro in questione il ragazzo può avere saudade per la sua namoradinha brasiliana, o per la sua terra natale (rappresentata attraverso uno dei suoi simboli più famosi la montagna del Corcovado). Sono solo alcuni suggerimenti: sarà l’osservatore a trovare la chiave di lettura se vuole. I quadri, come diceva qualcuno, sono solo indicazioni che poi ognuno sintetizza come vuole.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...